È lei!

È lei!

martedì 10 gennaio 2012

Pranzo a casa F.

Un post interamente dedicato al frigorifero. Avrete modo di leggere altrove quanto un sincero e cordiale odio mi unisca al maledetto elettrodomestico. A pranzo, nessuno cucina. Sono sola, io non cucino. Mai. Al massimo, mescolo ingredienti o sedicenti tali. Al massimo, dopo averli mescolati, li riscaldo.

Ti odio, frigorifero, perché sei vuoto. Tipica affermazione da donna.
Ti odio, perché mi distrai dalle mie quotidiane mansioni.
Ti odio, perché a tradimento mi fai marcire cose con cui non ti ho mai riempito.

Oggi, mi hai proposto: un frigoverre di croste di formaggio, un barattolo da 300 ml di harissa, una bottiglia da 100 ml di tabasco, 1 limone, 4 mandarini, un dito di latte, 4 quaglie dei gatti, del pomodoro secco e una tavoletta di cioccolata del XII secolo.

Ti odio, frigorifero, mi costringi ad aprire il freezer.
Contenuto della busta 1: ali di pollo.
Busta 2: ali di pollo.
Busta 3: patate al forno, cotte con le ali di pollo.
Busta 4: crema di cioccolato fondente.

Ti odio, freezer.

Riso col tonno, il primo amore che non si scorda mai.